Blog

Ecografie di ultima generazione

Questa apparecchiatura, definita come punta di diamante della casa produttrice (leader mondiale del settore), concorre tra le più performanti che l’ingegneria clinica può offrire.

La nuova apparecchiatura ecografica è in grado di garantire una risoluzione spaziale (minima distanza distinguibile tra due punti separati) e di contrasto (massima capacità di distinguere due tessuti con diverse caratteristiche come tessuti distinti) estremamente elevata.

L’ecografia è una tecnica che utilizza gli ultrasuoni per generare un’immagine dei tessuti del corpo. Questi suoni vengono generati ed elaborati da una sola sonda, la stessa che il Medico Specialista utilizza per eseguire l’esame. Grazie alla tecnologia all’avanguardia dei nuovi componenti, queste sonde sono in grado di generare onde più potenti che quindi permettono di valutare con elevata accuratezza diagnostica strutture sia superficiali che profonde. In concomitanza alle innovazioni riguardanti le sonde, il nuovo ecografo in dotazione al Centro Medico Bios, vanta dei software dedicati in grado di generare di volta in volta le migliori immagini in base al caso clinico che il Medico si trova ad esaminare.

Grazie a questa unica flessibilità di utilizzo l’ecografo può essere uno strumento di basilare importanza in molteplici branche specialistiche.

 

Una straordinaria innovazione di questa apparecchiatura è rappresentata dal Superb Micro-Imaging, ovvero la possibilità di studiare con precisione il micro-circolo dei rami terminali dei vasi sanguigni. Prima di questa apparecchiatura non si era mai riusciti ad arrivare, con gli ultrasuoni, a studiare delle strutture vascolari di dimensioni millimetriche. Questo  fornisce al Medico Specialista un’ulteriore arma fondamentale nella realizzazione di una diagnosi corretta ed accurata.  In particolare tale tecnologia trova un’ampia applicazione in cardiologia dove il medico porta al limite le capacità dell’apparecchiatura con lo studio e la valutazione delle coronarie, le arterie che vanno ad irradiare le pareti muscolari del cuore, con il “semplice” uso degli ultrasuoni.

Accanto all’innovativa definizione bi-dimensionale di tale apparecchiatura è necessario citare la ulteriormente innovativa capacità tri-dimensionale. Tale ecografo è infatti in grado di fornire degli studi 4D di ottima qualità e questo trova la principale applicazione nelle ecografie ostetriche eseguite dal Medico Specialista in Ginecologia per la visualizzazione tri-dimensionali della morfologia del nascituro.

Il nuovo ecografo rappresenta quindi un’avanguardia nel campo degli esami bi e tri dimensionali, in grado di fornire degli studi di altissima precisione. Rappresenta quindi uno strumento base della pratica clinica del Medico Specialista, che senza controindicazioni , può avvalersi di una metodica rapida, precisa, di formidabile capacità diagnostica ed estremamente flessibile.