Blog

Pallavolo, prevenzione e fisioterapia

Sono molte le  problematiche che possono insorgere nei giocatori di pallavolo. Oggi ne parliamo con  Laura Salbego, fisioterapista presso il Centro Medico Bios.

 

Il primo interesse degli atleti è sicuramente il trattamento preventivo.

Le dita degli atleti subiscono infatti ricorrenti eventi distorsivi, che possono essere prevenuti o evitati con la fasciatura delle dita. Il bendaggio è utile per quei giocatori che hanno ricorrenti eventi distorsivi. Altrimenti, per avere una maggiore mobilità e una miglior sensibilità delle dita mentre si gioca, è consigliato lasciarle libere.

Qui sotto allego un video che mostra come eseguire una corretta fasciatura, che si può applicare come prevenzione o sostegno nel caso in cui si sia già subito l’infortunio. Il video è in inglese ma si possono vedere le sequenze per una corretta applicazione.

https://www.youtube.com/watch?v=cW6OnbiopC4

 

Altra problematica dei pallavolisti è la spalla dolorosa.

La continua ripetizione di attacchi e battute, effettuate spesso in modo scorretto o senza un adeguato warming up, portano col tempo all’insorgenza di patologie degenerative. Non è  infatti detto che, utilizzando la muscolatura della spalla mentre si gioca, questa sia ben allenata. Succede spesso che siano presenti degli squilibri muscolari che se non vengono corretti posso provocare o mettere in evidenza alcune problematiche, fra le quali:

  • tendiniti
  • problematiche da impingment
  • instabilità e sublussazioni

La prevenzione di basa su un corretto potenziamento muscolare in palestra. Invece, nel caso in cui la spalla sia dolorosa , si tratta con la fisioterapia eseguendo tecniche di terapia manuale e terapie fisiche che portano alla risoluzione della sintomatologia.

 

Molto spesso i pallavolisti soffrono di dolori alla schiena.

Le azioni di schiacciata, battuta e l’alzata a volte portano ad un importante inarcamento della colonna, che porta allo stress delle faccette articolari. Questo movimento ripetuto può portare a sovraccarichi e a stati dolorosi. Se la sintomatolgia è insorta da poco il riposo da questo tipo di attività potrebbe portare ad un minor carico e al miglioramento della sintomatologi dolorosa. Se questo non dovesse bastare è il caso di rivolgersi a un fisioterapista.

 

Ricorrenti fra i pallavolisti sono le distorsioni di caviglia e di ginocchio.

Dinamica che risulta frequente nell’infortunio è il ritorno dal salto a muro o in schiacciata dove si cade sopra il piede del compagno o dell’avversario. Un’adeguata preparazione atletica permette di avere una veloce reattività di risposta da parte del corpo e cercare di limitare i danni distorsivi attraverso pronti riflessi e una contrazione muscolare di difesa. Se questo non dovesse bastare per prevenire l’infortunio, si deve effettuare un’ adeguata fisioterapia per guarire dall’evento distorsivo. Le statistiche infatti dimostrano che nell’arco del primo anno dall’evento distorsivo è molto alto il rischio di recidiva se non viene effettuata una corretta fisioterapia, volta ad un corretto rientro in campo.