Di seguito viene descritta la corretta preparazione prima di sottoporsi ad un esame:

Gentile cliente,
al fine di ottenere un buon risultato degli esami vi invitiamo a consultare le seguenti informazioni.
Il contenitore può essere ritirato gratuitamente in centro medico o acquistato in farmacia.

FECI: ESAME PER LA RICERCA DEI PARASSITI

Raccogliere una piccola quantità di feci e porla in un contenitore pulito (esistono contenitori muniti di paletta). Il campione non deve essere contaminato da urina.

FECI: ESAME PER LA RICERCA DEL SANGUE OCCULTO

Raccogliere una piccola quantità di feci e porla in un contenitore pulito (esistono dei kit composti da 1 flaconcino, oppure 3, muniti di paletta). Il campione non deve essere contaminato da urina, deve essere conservato in frigorifero a una temperatura tra i 2° – 10° e consegnato al più presto al centro medico. L’esame non necessita di alcuna dieta, mentre è opportuno evitare di eseguirlo nel periodo mestruale e in caso di emorroidi sanguinanti.

FECI: ESAME COLTURALE (coprocoltura)

Raccogliere una piccola quantità di feci e porla in un contenitore pulito (esistono contenitori muniti di paletta). Il campione non deve essere contaminato da urina e va consegnato al più presto al centro medico.

N. B.: Per la coprocoltura e per la ricerca parassiti, è opportuno che il paziente non sia sottoposto a terapia antibatterica o antielmintica.

Gentile cliente,
al fine di ottenere un buon risultato degli esami vi invitiamo a consultare le seguenti informazioni.

E’ opportuno che il paziente non sia sottoposto a terapia antibiotica.

TAMPONE URETRALE

E’ necessario evitare di urinare nelle 4-5 ore che precedono l’esame.

TAMPONE FARINGEO E TONSILLARE

Si esegue a digiuno e senza essersi lavati i denti.

SPERMIOCOLTURA

La raccolta va effettuata dopo almeno tre giorni e non più di cinque di astinenza. Il pene e la regione genitale devono essere accuratamente puliti prima della raccolta. Il campione deve essere raccolto, dopo avere urinato, tramite masturbazione e posto direttamente nell’apposito contenitore.

Non sottoporre il campione a sbalzi termici e consegnarlo entro un’ora dalla raccolta.

Gentile cliente,
al fine di ottenere un buon risultato degli esami vi invitiamo a consultare le seguenti informazioni.

CITOLOGIA URINARIA

Il campione d’urina che deve essere sottoposto ad esame citologico deve essere raccolto secondo le seguenti modalità:

  • Eiminare l’urina notturna;
  • Bere circa mezzo litro di acqua (non gassata o the);
  • Raccogliere la prima minzione dopo la somministrazione di liquidi in contenitore dedicato per la raccolta di campioni urinari.

E’ opportuno svolgere questo esame per tre mattine successive.

I campioni vanno raccolti il lunedì, il martedì e il mercoledì e consegnati il mercoledì mattina dalle ore 6.30 alle 9:15; i campioni dei due giorni precedenti (lunedì e martedì) vanno conservati in frigorifero.

ESAME CITOLOGICO DI ESPETTORATO

Il campione di espettorato deve pervenire al centro medico nel più breve tempo possibile e raccolto secondo le seguenti modalità:

  • Risciacquare abbondantemente la bocca con acqua.
  • Somministrare al paziente, con controllo del medico curante, dei farmaci espettoranti.
  • Espettorare direttamente in contenitore sterile dedicato.

Gentile cliente,
al fine di ottenere un buon risultato degli esami vi invitiamo a consultare le seguenti informazioni.

Presentarsi al centro medico durante l’orario dei prelievi a digiuno dalla mezzanotte. E’ permesso bere acqua. I prelievi si eseguono dal lunedì al sabato compreso. La data di ritiro dei referti viene comunicata dagli addetti all’accettazione.

ESAMI DI COAGULAZIONE (PT, PTT, FIB )

Nei casi in cui sia in atto una terapia anticoagulante, il referto sarà consegnato in giornata.

RENINA – ALDOSTERONE IN CLINO ED ORTOSTATISMO

Prendere accordi col il centro medico che provvederà all’invio a domicilio di un incaricato per il prelievo da eseguirsi in CLINOSTATISMO.

PROVA IMMUNOLOGICA DI GRAVIDANZA

L’esame si esegue su un campione di urina, preferibilmente del mattino. Il metodo utilizzato consente una diagnosi attendibile non prima di 8-10 giorni dal presunto concepimento. Per una maggior sensibilità l’esame può essere eseguito sul sangue (bHCG plasmatico).

Gentile cliente,
al fine di ottenere un buon risultato degli esami vi invitiamo a consultare le seguenti informazioni.

Il recipiente da utilizzare può essere ritirato presso il centro medico o acquistato in farmacia.

ESAME URINE STANDARD

Per l’esame delle urine completo, raccogliere un campione delle urine preferibilmente del primo mattino e consegnarlo al più presto in laboratorio. E’ consigliabile non eseguire l’esame durante il ciclo mestruale.

RACCOLTA URINE DELLE 24 ORE

Occorre munirsi di un contenitore della capienza di 2 litri, che può essere acquistato in farmacia.

Il contenitore va conservato al fresco per tutto il tempo della raccolta.

Per eseguire correttamente la raccolta occorre:

  1. Scartare la prima urina del mattino.
  2. Raccogliere, da questo momento in poi, tutte le urine che saranno prodotte nelle successive 24 ore, inclusa la prima del giorno seguente l’inizio della raccolta.

N.B: Per la determinazione di ACIDO VANILMANDELICO e CATECOLAMINE è necessario che, durante la raccolta, il paziente non assuma:aspirina, banana, dolci alla vaniglia, the, cioccolato, psicofarmaci.

UROCOLTURA

Il recipiente da usare per la raccolta del campione di urine deve essere sterile e può essere ritirato in accettazione o acquistato in farmacia.

E’ consigliabile raccogliere la prima urina del mattino, subito dopo essersi alzati dal letto. Seguire attentamente le seguenti prescrizioni.

  1. Eseguire un’accurata pulizia locale;
  2. Scartare il primo getto di urina;
  3. Raccogliere l’urina direttamente nel contenitore avendo cura di non toccare le pareti interne;
  4. Chiudere bene il contenitore e portarlo entro le ore 10 presso il centro medico.

Specificare se la donna è in gravidanza o se le urine sono state raccolte mediante catetere.

RACCOLTA URINE PER UROCULTURA NEI LATTANTI

Materiale occorrente:

  • sacchetti anatomici sterili
  • disinfettante per mucose (Amuchina, Steridrolo, o altro)
  • garze sterili
  1. Lavare accuratamente la zona perigenitale ed i genitali, usando i normali prodotti da bagno; asciugare con garza; detergere la zona con garza imbevuta di disinfettante; rimuovere il disinfettante con abbondante acqua previamente bollita e raffreddata; asciugare bene specie la zona perigenitale con un’altra garza sterile.
    NOTE: le garze vanno sempre usate con un movimento che va dall’uretra verso l’esterno, mai viceversa.
  2. Applicare il sacchettino anatomico sigillandolo bene attorno ai genitali.
  3. Verificare l’emissione di urina dopo 30 e dopo 60 minuti circa.
  4. Staccare il sacchettino, chiuderlo avvolgendo il bordo superiore su se stesso e fermarlo con una graffa o un nastro adesivo.

NOTE: nelle operazioni 2 e 4 assicurarsi di avere le mani ben lavate.

Si consiglia di:

  • applicare il sacchettino prima del pasto, vestire il bambino come al solito, tenendo il pannolino allentato, dargli il pasto normale e verificare se vi sia stata l’emissione di urina come da punto 3.
  • se il bambino non avesse urinato dopo 60 minuti o se defecasse durante l’applicazione del sacchettino, ripetere l’intera operazione dal punto 1
  • le urine possono essere conservate in frigorifero (piano verdure) per almeno 24 ore senza alterarsi
  • per un referto più rapido e per comodità organizzativa, le urine vanno consegnate allo sportello del centro medico entro le ore 9:15 di ogni giorno feriale; pertanto le operazioni di raccolta possono essere fatte in occasione dell’ultimo pasto serale o del primo pasto mattutino.